Crema di lamio rosso, mandorle e feta

Il lamio rosso è un’erbaccia dimenticata che a prima vista sembra proprio un’ortica (da qui il nome “falsa ortica”), ma in realtà è priva dei peli urticanti, e i fiori (anche detti in dialetto veneto “ciuci”)  sono diversi e contengono un nettare dolce che i bambini usavano un tempo succhiare. Questa pianta commestibile, che cresce nei sottoboschi di media montagna dove il terreno è umido e ricco, ha buone proprietà curative e si utilizza per la sua azione antispasmodica, depurativa, astringente ed espettorante.

Ingredienti:
60 g di foglie di lamio rosso o falsa ortica
120 g di feta greca (da latte di pecora e capra)
40 g di mandorle
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
q.b. sale marino integrale e pepe nero
q.b. fiorellini di falsa ortica per decorare i piatti

Preparazione: lavare ed asciugare le foglie di lamio, frullare le foglie e le mandorle separatamente, preparare in una ciotola la feta sbriciolata (o altro formaggio fresco di capra o pecora), aggiungervi il lamio e le mandorle precedentemente tritati. Frullare nuovamente il tutto, aggiungendo l’olio e poco sale e pepe, fino ad ottenere una crema. La crema ottenuta si può servire con crostini di pane integrale di pasta madre o utilizzare come pesto per condire cereali in chicco (in tal caso, decorare i piatti con i fiorellini tenuti da parte).