Mense scolastiche: traguardi e insidie

Written by Alice Peltran on 18 dicembre 2017 – 12:30 -

immagine tratta dal sito www.leonardoromanelli.it

 

 

 

 

 

 

 

Se da un lato, con la scusa che devono crescere, ai bambini è tutto concesso (merendine, biscotti, panini con affettati, succhi di frutta e bibite, ecc.) dall’altro è pur vero che sta crescendo tra i genitori una certa consapevolezza alimentare e capita sempre più spesso che a noi nutrizionisti o dietisti venga chiesto un consiglio su come migliorare i pasti a scuola.

In genere i menù scolastici “classici” contengono molti formaggi, pasta bianca, affettati o carni (anche rosse) ed è sempre presente il dessert che nelle migliori delle ipotesi è un frutto, altre volte uno yogurt zuccherato o un dolce. Poco spazio è lasciato al piatto unico e ancor meno a cereali integrali e legumi, il cui consumo quotidiano è consigliato anche dal WCRF (Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro). L’eccesso di carni e formaggi può far facilmente superare il fabbisogno giornaliero di proteine ed è ormai risaputo come un’alimentazione ricca di proteine in tenera età predisponga a sovrappeso e obesità in età adulta, proprio come indicato nel progetto “Mi voglio bene” ideato dalla Società Italiana di Pediatria (SIP), la Società di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) insieme al Ministero della Salute per arginare l’epidemia di obesità e sovrappeso infantili

(per approfondire: https://www.sipps.it/pdf/taormina2010/brambilla.pdf ). Read more »


Tags: , , , , , , ,
Posted in Email Newsletter | No Comments »

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner