Musica

Written by Michela Trevisan on 30 dicembre 2011 – 17:56 -

Stamane mi si è aperto il cuore ascoltando la lettura di un’intervista a Riccardo Muti. Mi ha colpita la passione e il profondo entusiasmo con cui raccontava di un fenomeno Calabrese dove ormai ogni paesino ha una banda di ragazzi…banda musicale! Alcune anche di ottimo livello. E questa meraviglia si è potuta realizzare grazie alla dedizione di alcune persone, illuminate, che hanno messo a disposizione la loro professionalità e dedicato il loro tempo libero ai ragazzi per toglierli dalla strada (e che strada!) e farli suonare insieme. Perché suonare insieme è una grande lezione di ascolto e umiltà…ed a volte si trovano a suonare gomito a gomito anche figli di boss di bande mafiose rivali…Muti raccontava come sia rimasto stupito dell’impegno e la serietà con cui questi giovani musicisti prendevano posto ordinatamente ed eseguivano i loro brani, con una consapevolezza del valore di ciò che andavano a fare, diventata ormai una rarità nelle nostre scuole. La musica, soprattutto quando ben eseguita riesce a mettere in contatto con le nostre parti più profonde, riesce a farci mettere in contatto con quella parte sacra di noi, non necessariamente legata alla religione, ma legata alla vita. Mi auguro che esperienze come questa diventino contagiose in tutto il nostro paese e, scalzando tv, fb e pc, riescano a contagiar anche la matematica, la fisica, fare l’orto, giocare in strada, e chi più ne ha più ne metta perché abbiamo un disperato bisogno di musica e di sacralità in ogni gesto quotidiano ed in ogni pensiero che formuliamo.

Buon 2012 a tutti.


Posted in Email Newsletter, Riflessioni | No Comments »

Siamo alla frutta!

Written by Michela Trevisan on 26 dicembre 2011 – 19:57 -

C’è chi si lamenta perché i pediatri danno, sull’alimentazione dei bambini, indicazioni poco personalizzate, per nulla calate nel contesto familiare, senza fornire indicazioni sull’importanza della qualità degli alimenti e della stagionalità di frutta e verdura, fornendo poche informazioni, nonostante la montagna di evidenze scientifiche, sulla correlazione tra alimentazione e insorgenza delle malattie…ebbene, ci sono delle novità!

Read more »


Tags: , ,
Posted in Bambini, Email Newsletter, Nutrizione e ambiente, Stili di vita | No Comments »

Per l’anno che verrà…speriamo per il mondo che verrà…

Written by Michela Trevisan on 11 dicembre 2011 – 23:47 -

Siamo in chiusura d’anno e in chiusura di molte fatiche, ma anche di tante soddisfazioni per la voglia di muoversi, di conoscere e di cambiare che si respira nell’aria… per fortuna non solo aria di crisi pesante, schiacciante… è da questa voglia che ho visto negli occhi e nell’interesse delle persone in questi mesi che nasce l’idea di condividere desideri per l’anno nuovo…io inserisco quelli che mi hanno colta al ritorno da un viaggio…se voi ne avete da condividere mandateli, potremmo inserirli di seguito se avete piacere con il vostro nome tra parentesi o anonimi, con la speranza che, come spesso accade, una volta che questi desideri son scritti e detti, inizino anche a prendere forma…

Mi piacerebbe vivere in un mondo…

dove si possa andare avanti guardando indietro

dove venga apprezzato il fare qualche passo indietro

dove i bambini possano tornare a giocare in strada

dove le mamme abbiano latte per tutti i bambini, anche se non sono loro

dove i bambini tornino ad essere preziosi, condivisi e co-educati

dove la tecnologia possa eventualmente convivere con le relazioni sociali e non prenderne il posto

dove il cibo torni ad essere fonte di vita e di salute

dove tutti, ma proprio tutti, diano valore e rispettino il lavoro e la fatica degli altri

dove imparare a guardarci dentro per conoscere noi stessi ci apra alla
condivisione ed all’empatia verso l’altro, anche perchè come diceva Seneca:
si fugge sempre in compagnia di sé stessi! (Luigi)

dove la cura per il bene comune non sia formula da usare nei convegni ma prassi di vita quotidiana (rolic)

dove tutti aprano il loro cuore e condividano i loro saperi (Daniela)

dove le parole siano al servizio della sincerità (Elda)

dove ti creavi dei rivali,troverai dei compagni,dove immaginavi dei nemici,ti farai dei fratelli (Teresa)

 


Posted in Email Newsletter, Riflessioni | 5 Comments »

Cosmetici cibo per la pelle!

Written by Laura Gregnanin on 1 dicembre 2011 – 13:03 -

I molti impegni di questo periodo non mi hanno lasciato lo spazio per scrivere riflessioni ma con grande piacere pubblico questi pensieri e suggerimenti di Laura Gregnanin, collega biologa che si occupa di cosmesi naturale, perché…non ci nutriamo solo attraverso la bocca! Speriamo sia il primo di una lunga serie!

Michela Trevisan

Eccoci al reparto cosmetici, dobbiamo prendere una crema per il viso e c’è davvero l’imbarazzo della scelta: colori e confezioni si susseguono tra gli scaffali.

Ma quale crema prendere?? Liftante, antiage, idratante, elasticizzante, nutriente, protettiva, antiossidante, alle vitamine, agli acidi della frutta, al collagene ed elastina, alle proteine e alle alghe …

Munite di lenti di ingrandimento proviamo a districarci tra la selva di ingredienti scritti in etichetta dai nomi latini, inglesi e botanici.

Sappiamo cosa metteremo sulla nostra pelle? Riusciamo a leggere un’etichetta e a distinguere gli ingredienti di un cosmetico? Come possiamo “nutrire” la nostra cute?

 

I cosmetici accompagnano i nostri gesti quotidianamente sin dal mattino: dentifricio, sapone o doccia schiuma, tonico e crema, deodorante ed una spruzzatina di profumo prima di uscire di casa.

Nel giro di poco tempo applichiamo sulla cute numerose sostanze naturali o sintetiche di cui a malapena riusciamo a pronunciarne il nome.

Il cosmetico è come un buon cibo che ci permette di mantenere nelle migliori condizioni la pelle e gli annessi cutanei, e per quanto possibile rallenta la comparsa dei segni del tempo e nasconde qualche inestetismo.

E come un buon alimento, il buon cosmetico deve apportare alla cute tutte le sostanze di cui ha bisogno senza alterarne la normale fisiologia e meno ingredienti sintetici ci sono meglio è.

Acqua, grassi, vitamine, proteine, zuccheri, fibre, sali: sono presenti nel cibo ma anche nei cosmetici!

 

Ad esempio i grassi utilizzati in cosmesi hanno varie origini: minerale dalla distillazione del petrolio, dalla sabbia o quarzo, dai vegetali.

I grassi minerali sono estratti dal petrolio, troviamo Paraffinum liquidum, Petrolatum, Paraffin, Cera microcristallina, Ceresin, Ozocherite. Sono sostanze untuose al tatto, emollienti, lubrificanti, protettive in grado di veicolare sostanze funzionali sulla cute, ma ne impediscono la traspirazione.

Dalla lavorazione di silicio e carbone si ottengono invece i grassi siliconici; conferiscono idrorepellenza, scarsa untuosità, effetto vellutato, non irrancidiscono, permettono la traspirazione cutanea e nei prodotti per capelli donano lucentezza, buona pettinabilità ed effetto setoso. In etichetta compaiono sotto vari nomi come Dimethicone, Dimethiconol, Amodimethicone, Ciclopentasiloxane.

Arriviamo infine ai grassi vegetali che si estraggono dai semi e dai frutti di piante oleose; contengono sostanze che la stessa pelle produce e pertanto sono molto affini ad essa. La nutrono apportando ad esempio acidi grassi, ceramidi, vitamine, fosfolipidi, squalene.

In etichetta li troviamo con il loro nome botanico come Olea europea, Buthirospermum parkii, Theobroma cacao, Persea gratissima, Glycine soia, Simmondsia chinensis, Helianthus annus, Cocus nucifera, Aloe barbadensis.

Riassumendo i grassi minerali e siliconici non sono affini alla cute ma la proteggono e lubrificano, quelli vegetali oltre a questo la nutrono naturalmente.

Voi quale preferite?


Tags: ,
Posted in Cosmetici, Email Newsletter, Riflessioni | 1 Comment »

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner