Petizione di ColtiviamoFuturo

Postato da Chiara Dal Bello il 12 aprile 2018 – 10:35 -

Terminerà a fine mese la raccolta firme della petizione del Coordinamento Coltiviamo Futuro al quale abbiamo aderito come Nupa:

si tratta di una petizione per FERMARE IL DILAGARE DELLA MONOCOLTURA (in particolare la monocoltura del prosecco) nell’area Grappa, Asolo, Montello, Piave (GAMP) e promuovere il graduale passaggio all’agricoltura e viticoltura BIOLOGICA E SOSTENIBILE;

si tratta di una richiesta di ascolto e collaborazione rivolta alle amministrazioni comunali per una maggior regolamentazione relativa all’utilizzo dei fitosanitari, per maggiori controlli del rispetto dei regolamenti e per un miglioramento dei regolamenti stessi;

si tratta in sintesi di una petizione per avere maggior TUTELA DELLA SALUTE DEI CITTADINI E DELL’AMBIENTE da parte degli organismi competenti.

è possibile firmare qui 

Vi chiediamo di aiutarci a diffonderla.


Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

Video: 1^ convegno nazionale NUPA- SIPEF 01 aprile 2017

Postato da Roberta Franceschini il 9 aprile 2018 – 12:30 -

Sempre nell’ambito degli interventi tenutisi nel corso del convegno dell’anno scorso “L’intestino nella testa”, questa volta giochiamo in casa proponendovi le relazioni delle dr.sse Chiara Dal Bello e Melissa Finali, biologhe nutrizioniste e membri Nupa, per l’occasione, si sono fatte portavoci del gruppo proponendo alcune delle attività che caratterizzano i Nutrizionisti per l’Ambiente.

A voi la visione!


Categoria Email Newsletter, Video | Nessun commento »

Cibo spazzatura: siamo vicini alla resa dei conti?

Postato da Roberta Franceschini il 9 aprile 2018 – 12:30 -

Accade spesso nel mio lavoro di fare delle esperienze che diventano spunti di riflessione o pretesti per approfondimenti come quella, capitata di recente, in cui ho scoperto, con piacevole sorpresa, che nella struttura con cui collaboro, che si occupa principalmente di ragazzi e adolescenti, e’ stato creato un spazio dove i giovani possono ‘fare pausa’ assieme durante i pomeriggi di lavoro presso la struttura; unico neo, peraltro migliorabile, che ‘le merende’ offerte siano snack, merendine, patatine, bevande zuccherate e gassate come purtroppo accade in molte scuole e altre strutture ricreative per giovani; trovare poi, di lì a pochi giorni, su una rivista importante del settore medico-scientifico, un articolo sullo stesso argomento, mi ha fatto pensare che la coincidenza non sia stata fortuita bensì predestinata e meritasse allora questo approfondimento. Lo studio lancia un nuovo allarme sul cosiddetto “cibo spazzatura” denominato anche “junk food” cioè alimenti preparati industrialmente di scarso valore nutritivo e alto contenuto calorico come merendine, snack, wurstel, hot dog, patatine, dolci confezionati, zuppe istantanee: il consumo di questi prodotti potrebbe essere associato ad un aumentato rischio di tumore. Continua a leggere »


Categoria Email Newsletter, Riflessioni, Stili di vita | Nessun commento »

Giornata mondiale dell’acqua

Postato da Melissa Finali il 22 marzo 2018 – 11:00 -

Oggi è la “Giornata mondiale dell’acqua“: per ricordare che nel mondo, e in particolare in Italia, continuiamo a dare troppo per scontato questa risorsa e a sprecarla.

Secondo l’enciclopedia Treccani l’acqua è: “una sostanza meravigliosa, indispensabile per la vita. L’acqua liquida ospita e alimenta la vita fin dalle sue origini, e il ghiaccio, acqua solida, protegge la vita acquatica, quando ricopre la superficie dei mari e dei laghi. Tutta l’acqua presente sulla Terra dà luogo a continui cicli di evaporazione, condensazione e precipitazione e le piogge e i fiumi che riportano l’acqua al mare modellano il volto geologico della Terra. L’acqua è stata fondamentale in tutta la storia dell’umanità, sia per gli aspetti economici, sia per quelli spirituali.”

Si tratta perciò di un bene comune fondamentale per la vita. Gli effetti dei mutamenti climatici, l’inquinamento, gli sprechi, la rendono una risorsa sempre più scarsa e al centro di gravi tensioni sociali in particolare nei paesi del sud del mondo.

L’acqua che utilizziamo non è solo quella che ci serve in casa, per lavarci e per cucinare; spesso infatti non consideriamo quella utilizzata per produrre tutto ciò che ci serve: dai cibi che mangiamo, ai vestiti, a tutto ciò che viene prodotto e che poi noi utilizziamo. Circa il 30% di essa la perdiamo ogni giorno sprecandola attraverso il cibo che non utilizziamo e buttiamo via. Ovviamente è necessario partire da una vita che abbia uno stile attento all’ambiente determinando un minor spreco di questa sostanza, dando l’esempio con semplici gesti quotidiani, stando attenti a come e quanto consumiamo o sprechiamo e alle cose che mangiamo.

Parlando per numeri, per la produzione di 1 kg di carne bovina sono necessari 15.000 L di acqua, una quantità esorbitante. Ancora, per la produzione di 1 kg di carne di maiale sono necessari circa 4.900 L di acqua e 3.900 L per 1 kg di carne di pollo. Per quanto riguarda invece la produzione di 1 kg di formaggio sono necessari 5.000 L di acqua e 3.000 L per 1 kg di uova, che nel mondo della produzione animale sono quelle con il minor impatto ambientale. Tutto questo contro 900 L per 1 kg di mais, ad esempio.

L’impronta idrica è un indicatore molto importante da tener presente, considerando che il consumo di acqua rappresenta il 45% dell’ impatto ambientale totale.


Tags: , , ,
Categoria Email Newsletter | 1 Commento »

Video: 1^ convegno nazionale NUPA- SIPEF 01 aprile 2017

Postato da Roberta Franceschini il 6 marzo 2018 – 13:25 -

Eccoci all’appuntamento mensile con i video del convegno “L’intestino nella testa”:  la dr.ssa Luciana Baroni, dirigente medico e presidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana (SSNV) ci presenterà la sua relazione sul tema “Alimentazione e impatto ambientale”


Categoria Email Newsletter, Nutrizione e ambiente, Stili di vita, Video | Nessun commento »

Il salto della colazione: l’unico sport che fa male!

Postato da Laura Faggian il 5 marzo 2018 – 08:30 -

Alcune settimane fa ho tenuto una serata su questo tema, invitata con piacere da un GAS della mia zona. Abbiamo trascorso un paio d’ore parlando di colazioni e di merende all’insegna di quanto finora conosciuto dagli studi scientifici uniti al buon senso di mamma (io) alle prese con ritmi e lavoro di vita quotidiana.

 

Mi piace ricordare che “come un cane che si morde la coda”, non si può iniziare bene una giornata se prima non si ha avuto una nottata riposante. La carenza di sonno mantenuta nel tempo provoca infatti alterazioni endocrine e metaboliche, inclusa una riduzione della tolleranza al glucosio, una riduzione della sensibilità all’insulina, concentrazioni serali più elevate di cortisolo e un’aumentata sensazione di appetito se non di fame. Quindi per avere una giornata energica e al tempo stesso prevenire sovrappeso e obesità, sia gli adulti che più piccoli è bene che vadano a coricarsi presto per garantirsi le buone ore di sonno. E quante sono queste ore? Fondazioni internazionali come la National Sleep Foundation () che centrano su questi argomenti i loro studi, hanno pubblicato qualche anno fa le nuove linee guida per un buon riposo, indicando per ogni età le ore di sonno ideali: vengono raccomandate per i bambini in età scolare (dai 6 ai 13 anni) una media di 9-11 ore di sonno, mentre per gli adulti dalle 7 alle 9 ore di sonno.

Poi al suono della sveglia, tutto ha inizio! C’è chi si lava e si veste al volo e a stomaco vuoto parte per la giornata lavorativa, chi invece si siede a tavola per condividere una lauta colazione, chi in piedi prende solo un caffè.

 

Continua a leggere »


Tags:
Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

Petizione Coltiviamo Futuro

Postato da Chiara Dal Bello il 7 febbraio 2018 – 19:46 -

La petizione del Coordinamento Coltiviamo Futuro al quale abbiamo aderito come Nupa è online:

si tratta di una petizione per FERMARE IL DILAGARE DELLA MONOCOLTURA (in particolare la monocoltura del prosecco) nell’area Grappa, Asolo, Montello, Piave (GAMP) e promuovere il graduale passaggio all’agricoltura e viticoltura BIOLOGICA E SOSTENIBILE.

è possibile firmare qui


Categoria Email Newsletter | 2 Commenti »

Nuovo Video: 1^ convegno nazionale Nupa- SIPEF 01 aprile 2017

Postato da Roberta Franceschini il 5 febbraio 2018 – 13:30 -

E’ la volta della Dr.ssa Renata Alleva, biologa nutrizionista, specialista in scienza dell’alimentazione, Presidente Sez. Provinciale ISDE di Ascoli Piceno che continuerà a parlarci di inquinanti ambientali e rischio per la salute con una relazione dal titolo “Inquinanti ambientali nella catena alimentare e implicazioni per la salute”

 

 


Categoria Email Newsletter, Stili di vita, Video | Nessun commento »

Etichette cosmetiche: parliamone!

Postato da Laura Gregnanin il 5 febbraio 2018 – 11:00 -

Per curiosità e interesse professionale leggo sempre le etichette dei cosmetici che mi capitano sotto mano, come un buon nutrizionista legge quelle alimentari: è importante nutrire la nostra pelle dall’interno ma anche dall’esterno! Guardo soprattutto la formulazione generale, il sistema conservante, la tipologia di tensioattivi usati nei detergenti, le sostanze funzionali, gli eventuali allergeni del profumo e la presenza di solventi; valuto anche il packaging ma soprattutto mi incuriosisce quanto scritto sulle confezioni stesse. Il formulatore dosa parole e crea immagini efficaci perché il consumatore scelga il suo prodotto e devo dire che si trovano spesso frasi accattivanti del tipo “combatte i segni visibili del tempo”, “rallenta la perdita di collagene ed elastina”, “crema ricca di oli naturali pregiati”, “usata ogni giorno è efficace contro le rughe” …. Frasi accattivanti che incentivano l’acquisto, ed il consumatore medio è attratto anche da frasi che iniziano per NON: “non testato su animali, non contiene sles, non contiene parabeni, non contiene cessori di formaldeide, non contiene edta, etc. Continua a leggere »


Categoria Cosmetici, Email Newsletter | Nessun commento »

Dagli impacchi d’argilla al’’EBM (Medicina basata sulle evidenze)

Postato da Daniela il 8 gennaio 2018 – 10:54 -

Sarà l’età ma l’inizio dell’anno ultimamente mi ispira sintesi prima dei buoni propositi!

Ho iniziato ad occuparmi, interessarmi e incuriosirmi di l’alimentazione quando avevo i capelli tutti neri corvini, erano più di 30 anni fa, i miei figli non erano nati e io avevo il sogno di passare la mia vita dietro un microscopio per fare ricerca in ingegneria genetica. Ma poi, come per fortuna spesso accade, la vita sembra giocarci uno scherzetto e così,  inaspettatamente, mi sono ritrovata con grande piacere e passione a fare la nutrizionista. Continua a leggere »


Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner