STOP GLIFOSATO

Postato da Michela Trevisan il 20 marzo 2017 – 06:50 -

 FIRMA SUBITO

come nutrizionisti per l’ambiente abbiamo aderito a questa importante campagna

Continua a leggere »


Categoria Email Newsletter, Nutrizione e ambiente | Nessun commento »

Spuntino n. 71 : musica per nutrire

Postato da Mariasole Crosato il 22 maggio 2017 – 10:00 -

 

Cantare da soli sotto la doccia, cantare mentre si cucina, cantare in compagnia di amici e famigliari …  Cantare libera l’energia, sblocca le emozioni, aiuta a sconfiggere la timidezza  acquisendo maggiore sicurezza in se stessi. Cantando in coro le energie si fondono, si scambiano, mutano; mente e corpo si rigenerano e lo spirito si nutre.

Note musicali da assaggiare: John Denver – Take Me Home, Country Roads


Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

Come, dove, quando?

Postato da Mario Giorgio La Rosa il 22 maggio 2017 – 06:50 -

Uno degli argomenti che ha destato maggiore curiosità nel Primo Convegno NuPA è stato proposto dalla dott.ssa Marrazzo, odontoiatra olistico-funzionale. Nel suo intervento la dottoressa ha spiegato i movimenti della base del cranio e quanto sia importante che sin da piccoli vengano forniti ai bimbi gli alimenti per stimolare la corretta masticazione e come questa influenzi lo sviluppo delle ossa craniche ad essa correlate con conseguenze su dentizione, postura e qualità della vita. Le conclusioni della presentazione suggerivano di proporre al bambino cibi consistenti e a pezzi non troppo piccoli, che stimolano l’atto della masticazione e di tenere la boccuccia sotto controllo fin dai primi mesi, per intervenire se necessario anticipando i problemi.
Oltre allo sviluppo osseo e funzionale, è importante che il bambino abbia una “educazione” alla consistenza dei cibi. Un’idea che abbiamo proposto in asilo è di usare delle ricette con consistenze diverse nella stessa pietanza: una parte esterna croccante e l’interno morbido o viceversa, oppure di lavorare su consistenze diverse di prodotti simili, per esempio proporre abbinamenti dello stesso frutto. crudo e croccante, purea o gelatina. Lo scopo in questo caso è di abituare alle sensazioni di consistenza sin da piccoli ed evitare che il bambino si fidi solo del classico bianco-morbido-dolce.
Da questi spunti è nata l’idea di comporre questo articolo sulla masticazione e su quegli aspetti dell’alimentazione che spesso sono sottovalutati,tra cui la masticazione appunto ma anche l’importanza del contesto e dell’atteggiamento. Cercando spunti sulle pubblicazioni scientifiche ho incontrato un articolo pubblicato da ricercatori giapponesi che ha confermato ed amplificato l’intenzione che, come NuPA, volevamo dare: quanto siano numerose, sottili e ramificate le attività e regolazioni nel corpo all’atto di mangiare.
L’articolo parla del rapporto tra la salivazione, l’indice di massa corporea, la sonnolenza diurna e il russare in giovani adulti (Gustatory salivation is associated with body mass index, daytime sleepiness and snoring in healthy young adults, Izumi et al., Tohoku J. Exp. Med. 2016) ed è un inizio d’indagine tra argomenti apparentemente lontani: la saliva e il sonno? Possibile? I risultati danno solo una traccia per delle conclusioni e possono essere interpretati in vario modo ma sottolineano come una buona salivazione aiuta una buona digestione che aiuta un buon riposo che aiuta una buona salivazione e così via. Il concetto che viene rafforzato è che il corpo e le nostre azioni sono un unicum di interazioni, equilibri e relazioni causa/effetto davvero complesso e delicato e che prendere delle piccole buone abitudini e rispettare alcune buone pratiche potrebbe risolvere un problema insospettabilmente correlato che ci tormenta.
Le raccomandazioni “classiche” danno un risultato “classico”: non vengono seguite.
Forse però accennando qualche meccanismo e qualche possibile beneficio convinceremo qualcuno a rispettare alcuni principi che sono importanti per il nostro benessere e riusciremo, speriamo, ad alleviare qualche sofferenza allo stomaco, all’intestino e a quanto pare anche qualche sonnolenza.
– Punto uno: sedersi a tavola. La posizione seduta è importante, favorisce che il cibo faccia il suo percorso senza sforzi. Il tubo digerente ha dei movimenti muscolari, la peristalsi, che portano il cibo nella direzione giusta e stare seduti aiuta a farlo senza sforzo. In oltre crea un’atmosfera che ci predispone al pasto e il corpo certe cose le capisce. Cos’è l’acquolina se non una preparazione a qualcosa che non vediamo l’ora di digerire! E a chi non è mai capitato che si “stringesse lo stomaco” in una situazione poco confortevole? Creare un contesto non stressante potrebbe essere la chiave per risolvere tanti problemi ed a volte basta aprire una finestra o accendere una candela per cambiare atmosfera.
– Punto uno bis: guardiamo il piatto. Proprio come per l’acquolina di fronte a qualcosa di molto appetitoso, l’immagine del cibo ci prepara a ciò che stiamo per mangiare e al contrario distogliere l’attenzione magari guardando la televisione porta a mangiare in fretta, senza renderci conto di quanto stiamo realmente mangiando, con spiacevoli conseguenze caloriche (ehi, sta arrivando l’estate!)
– Punto 2: prendere il tempo necessario. Mangiare di corsa è un problema di molti e sappiamo bene che in una giornata frenetica è difficile ritagliarsi il tempo per gustare con calma un pasto completo. In questi casi si può trovare una soluzione invertendo i fattori. Se abbiamo poco tempo, mangiamo un piccolo pasto e completiamo magari con dei piccoli spuntini strategici nelle pause.
– Punto 3: Mangiare la verdura a inizio pasto ha innumerevoli vantaggi sul metabolismo, sul dimagrimento, anche sul sistema immunitario. Troppi per questo articolo, ci si potrebbe scrivere un libro… Laura Faggian (NuPA) e Sergio Chiesa l’hanno fatto, si intitola “Prima l’insalata” edizioni Terre di Mezzo.
– Punto 4: masticare. Quando mastichiamo si scatena una vera rivoluzione chimico-fisica e per accorgersene c’è un semplice esperimento: masticate molto bene ed a lungo pane o pasta: ad un certo punto diventano dolci!
– Punto 5: respirare. La respirazione calma e profonda per prima cosa rilassa e partecipa a ridurre lo stress. In oltre i movimenti del diaframma, proprio come se fosse un massaggio favoriscono la peristalsi dell’intestino, con vantaggi nella digestione e nel transito intestinale.
Questi sono piccoli spunti che però si possono adottare realmente in quelle situazioni che tutti viviamo quotidianamente. Provate e fateci sapere!


Categoria Email Newsletter, Riflessioni, Stili di vita | Nessun commento »

Convegno Nazionale NUPA: un primo grande passo

Postato da Melissa Finali il 10 aprile 2017 – 11:00 -

A circa una settimana dalla fine del primo convegno “L’intestino nella testa“, organizzato da noi di NUPA in collaborazione con SIPEF, è arrivato il doveroso momento delle riflessioni.

Siamo tutti commossi e ancora molto colpiti per la grande partecipazione e la fiducia che ogni partecipante ci ha accordato. Quindi il primo ringraziamento va proprio a voi: tutti coloro che hanno deciso di contribuire con la propria presenza e che hanno reso il convegno un momento ricco di valore umano e di stimoli di riflessione su cui porre le basi per un nuovo evento.

Un altro grande ringraziamento va a tutti i relatori che con la propria professionalità e competenza hanno reso il convegno un momento di alta formazione.

Per non parlare dei momenti di ristoro: grazie a Isabella Angelo per le sue preparazioni, a Matteo Fiorrancino per le verdure, a Sgambaro per la pasta e alle Galline Felici, per aver reso questi momenti gustosi ma soprattutto ricchi di salute, perchè non è che si possa “predicare bene e razzolare male”. Cibo di alta qualità. E si è visto anche dal fatto che l’attenzione è rimasta alta anche dopo il pranzo!

In ultimo ma non per ultimo, grazie alla impeccabile organizzazione del provider “Sport è Salute” che ha permesso che tutto filasse liscio come l’olio, ad ISDE, ONB e all’associazione Cibo è Salute, agli sponsor Guna, Taopatch e Dispotech, oltre che al Comune di Mestre e al progetto Nascere Meglio.

Tutto questo per noi è di grande stimolo per continuare a fare ciò che facciamo con passione e mette le basi per un nuovo convegno.

A breve saranno disponibili tutti i video con le relazioni della giornata.

Quindi GRAZIE di cuore e stay tuned!


Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

Il metodo agricolo biologico: il resoconto di un’esperienza diretta

Postato da Michela Trevisan il 10 aprile 2017 – 09:10 -

scritto da: Dott.ssa Roberta Franceschini Ultimamente si legge o si sente parlare spesso di agricoltura biologica, il più delle volte per i vantaggi sulla salute dell’uomo e sulla tutela dell’ambiente, altre, per fortuna in minoranza, per denunciare abusi o truffe che colpiscono il settore. Per gli addetti ai lavori non ci sono dubbi: i prodotti orto-frutticoli di agricoltura biologica concorrono al mantenimento o al raggiungimento dello stato di salute psico-fisica perché sono ottenuti senza l’uso di pesticidi, diserbanti, fertilizzanti chimici. Fanno bene anche all’ambiente. Continua a leggere »


Tags: , , ,
Categoria Bambini, Email Newsletter, Nutrizione e ambiente, Riflessioni, Stili di vita | Nessun commento »

Pesce sostenibile

Postato da Alice Peltran il 6 marzo 2017 – 12:00 -

Approfitto delle ultime notizie sulla rivolta dei pescatori per una breve riflessione. I pescatori si lamentano delle multe troppo salate, spropositate rispetto alle infrazioni commesse (es. cattura di pesci di piccola taglia o irregolarità sulla provenienza del pesce, ecc.). Certo, non sono un’esperta di legislazione della pesca, ma leggendo i vari articoli quello che mi colpisce, al di là dei torti o delle ragioni dei pescatori, è che focalizziamo ancora tutto il nostro consumo di pesce su poche specie ittiche come il pesce spada, il branzino, i gamberi e sicuramente il tonno, anche se non citato negli articoli sulle proteste. Continua a leggere »


Tags: , , , , ,
Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

MCS: Sensibilità Chimica Multipla … parliamone

Postato da Laura Gregnanin il 6 febbraio 2017 – 11:00 -

Anni fa, al termine di un laboratorio di cosmesi naturale, sono stata avvicinata da una giovane ragazza che ha iniziato a parlarmi della sua particolare sensibilità verso alcune sostanze chimiche presenti nei detergenti per la casa, nei cosmetici, nei cibi e nell’ambiente in generale. Mi raccontava di come, sin da piccola, le accadesse di svenire dopo aver annusato odori particolari o come la sua pelle si infiammasse al contatto con alcuni cosmetici. Era la prima volta che sentivo parlare di Sensibilità Chimica Multipla (MCS) e rimasi molto colpita dalla forza di volontà di questa ragazza che, da sola, aveva iniziato a studiare la sua particolare sensibilità, a testare le sostanze che le creavano problemi per poterle evitare, a modificare il suo stile di vita e a trovare soluzioni alternative alla chimica di sintesi. Continua a leggere »


Categoria Cosmetici, Email Newsletter | Nessun commento »

Tutto quello che dovete sapere per risolvere il problema della stitichezza

Postato da Melissa Finali il 23 gennaio 2017 – 11:00 -

Pensate che si possa parlare seriamente di intestino, flora batterica e salute solo negli studi scientifici o nelle conferenze dei congressi medici? E se invece lo facessimo attraverso uno spettacolo teatrale in cui gli attori protagonisti fossero proprio gli scienziati, sarebbe per questo meno convincente ? A voi il giudizio finale. Buona visione

Pino Africano, membro di CiboèSalute, Sergio Chiesa, sacerdote e Fondatore di CiboèSalute, massimo esperto del metodo Kousmine e Antonio Moschetta, docente di medicina interna all’Università di Bari in “Una giornata di merda: chi è casua del suo mal pianga sul cesso”

 


Tags: , ,
Categoria Email Newsletter | Nessun commento »

Propositi di buona salute per il nuovo anno?

Postato da Michela Trevisan il 9 gennaio 2017 – 09:50 -

5-porzioni

Dopo il 2016 che era stato dichiarato Anno Internazionale dei legumi, il 2017 sarà l’Anno Internazionale del turismo sostenibile (qui una riflessione che avevamo pubblicato).

Come si può leggere per esteso qui: La risoluzione, adottata il 4 dicembre 2015 dall’ONU, riconosce l’“importanza del turismo internazionale, e in particolare la designazione di un Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo, nel promuovere il tema fra il maggior numero di persone possibile, nel diffondere consapevolezza della grande patrimonio delle varie civiltà e nel portare al riguardo un miglior apprezzamento di valori intrinsechi delle diverse culture, contribuendo così al rafforzamento della pace nel mondo”.

Continua a leggere »


Tags: , , , , , ,
Categoria Email Newsletter, Riflessioni, Stili di vita | Nessun commento »

Lasciate mangiare frutta e verdura ai bambini!

Postato da Michela Trevisan il 9 gennaio 2017 – 09:43 -

la-farmacia-bancarella-di-frutta-e-verdura

Vi segnaliamo questo articolo, che come molti altri segnala che mangiare frutta e verdura riduce l’uso dei farmaci per i malanni di stagione. Un altro buon motivo per capire che, soprattutto per i bambini frutta e verdura sono indispensabili, perché non diventino indispensabili i farmaci. In questo articolo potete farvi un’idea della percentuale di riduzione dell’uso dei farmaci che si può ottenere solamente inserendo quotidianamente frutta e verdura. Leggete qui l’articolo completo.

 


Tags: , , , ,
Categoria Bambini, Email Newsletter, Nutrizione e ambiente, Stili di vita | Nessun commento »

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner